Befana in fuoristrada

Autore: La marmotta del deserto

C’è il sole. Bene.

Andrea e Simone presenti, io con la Marmott-AT pure. Ci becchiamo a Lucca con Simone e si sale per le Pizzorne, dalla pianura non sembrano esserci tracce di neve.

I giorni scorsi ha piovuto parecchio, ma noi siamo fiduciosi che la nostra Befana su due ruote ci porterà solo divertimento. 

Infiliamo le viette(asfaltate) che salgono su per la montagna, poi comincia il bosco. Un due tre via, si va bene, il caldo aumenta, il versante mare non presenta particolari problemi. Ma scollettati dalla parte opposta ecco presentarsi la temuta zona d’ombra con parecchia neve ad ingombrare il percorso. Le prime avvisaglie di ciò che sarebbe stata una giornata di smarmottate le avevamo avute quando, per procedere sul nostro sentiero, avevamo dovuto togliere qualche ramo di albero caduto che bloccava il passaggio. E da li poi il sentiero era sceso ripidamente per finire praticamente al polo sud.

andre1

Non c’era altro da fare che ritornare indietro, popolando la via del ritorno(che adesso era una ripida salita di sottobosco umido) di smarmottate e cadute. Va beh, adesso siamo belli sudati, continuiamo senza timore!

enri2

Per pranzo ci fermiamo da Aldebaran e nessuno può negarci dei bei tordellozzi, ovviamente siamo impresentabili ma la fame che ci contraddistingue ci porta a consumare anche il meritato secondo. Cerchiamo di capire dalle parole dei ristoratori quale sia la strada più giusta per divertirci con le pance piene, le informazioni ricevute sono piuttosto vaghe ed allora andiamo a cercare ”quella strada bianca” che ci parevano aver consigliato. Si, la strada era bianca, ma di neve!

simo5

Non chiedete mai a Andrea o Simone di tornare indietro, loro sanno che prima o poi la neve finirà, basta tener duro quelle poche centinaia di metri. Il problema ahimè da tenere in considerazione però è l’arrivo della notte (notte + inverno + neve = LUPI & BEAR GRILL) e la stanchezza fisica che giunge presto, le moto cascano come coriandoli ma rialzarle non è come raccogliere stelle filanti da terra. Dopo 5 ore di ruzze nei boschi innevati (abbiamo fatto non più di 15km) si conclude a buio una befana veramente tosta!

Please follow and like us:
0